fbpx
Detrazioni e bonus rinnovo bagno

Incentivi rinnovo bagno

Detrazioni fiscali e bonus 50 %

Ad abbattere il prezzo del rifacimento del bagno ci pensa il bonus rinnovo bagno approvato dalla Legge di bilancio che ha prorogato gli incentivi fino al 31 dicembre 2021.

La ristrutturazione completa del bagno rientra tra i lavori di straordinaria manutenzione, quindi è tra le opere soggette a detrazione fiscale del 50 %.

Se per esempio per l’intera ristrutturazione edilizia si spendono € 96.000, si può detrarre fino ad un massimo di € 48.000 (50 % di 96.000) che l’Agenzia delle Entrate restituirà in 10 anni con rate di uguale importo.

Inoltre, su tutti gli interventi di recupero edilizio viene applicata l’aliquota IVA del 10 %.

Se si decide per un rinnovo completo, allora i lavori da fare interesseranno tutte le componenti del bagno: dai rivestimenti all’impiantistica, fino alla sostituzione dei sanitari.

Bonus idrico

Per favorire il risparmio di risorse idriche viene riconosciuto un bonus di € 1.000, a coloro che sostituiscono su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o singole unità immobiliari, sia per la fornitura che la posa in opera di:

  • sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto
  • rubinetteria, soffioni e colonne doccia con nuovi apparecchi a flusso d’acqua limitato.

Anche per i mobili di arredo del bagno è possibile chiedere una detrazione del 50 %, fino ad un tetto massimo di spesa di € 10.000.

Come effettuare i pagamenti

Per usufruire delle detrazioni fiscali, si possano effettuare i pagamenti solo con bonifico bancario o postale “parlante”, identico a quelli standard ma con causali specifiche, o con carte di credito o di debito. Non è possibile il pagamento con assegni, in contanti o con altri mezzi di pagamento.

6
0
Ci piacerebbe avere il tuo parere, lasciaci un commento.x
()
x